Cammino Sinodale Diocesano w

Cammino Sinodale Diocesano 4.

Ogni tavolo di lavoro prenderà in esame uno dei cinque verbi che costituiscono la traccia fondamentale del cammino (uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare).
Ogni tavolo, a partire dal mese di Gennaio p.v., si riunirà per quattro sessioni di lavoro con cadenza mensile (Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile) e, in ogni incontro, articolerà la propria discussione secondo una traccia di discussione ben precisa.

Qui di seguito vengono elencate le tracce:
1° INCONTRO (Gennaio): riflessione biblica sul verbo in esame;
2° INCONTRO (Febbraio): discussione sul significato del verbo stesso nella vita della nostra Chiesa;
3° INCONTRO (Marzo): ricerca di risorse e strumenti sul territorio per agire nel senso indicato dal verbo;
4° INCONTRO (Aprile): individuazione di tre scelte concrete per attuare quanto discusso nel tavolo.

Risulta evidente da questo schema operativo come il cammino diocesano voglia avere come suo punto di partenza e riferimento imprescindibile la Parola di Dio.
Da qui si parte per una riflessione sullo stato della vita ecclesiale diocesana, esaminando in quale maniera la comunità dei credenti coniuga concretamente la propria vita con la Parola del Signore.
Successivamente l’esame porta a individuare quali risorse e strumenti operativi la Diocesi abbia a propria disposizione per compiere il suo cammino di fede.
Infine, si giunge a proporre qualche obiettivo concreto da perseguire, in modo che la discussione condotta intorno al tavolo possa tradursi in una reale esperienza di vita.