Camminare-w

Lettera pastorale 10.

La dinamicità della Chiesa viene sottolineata e incoraggiata anche dal Magistero di Papa Francesco, che il Vescovo richiama con alcune citazioni.
Andiamo ora al magistero di Papa Francesco. Il linguaggio – lo sappiamo – è quello della Chiesa in uscita. Non deve diventare un facile slogan, dev’essere invece per noi uno stile da imparare, per ritrovare freschezza”.
Mons. Vescovo offre diverse le citazioni dell’esortazione apostolica ”Evangelii Gaudium” di Papa Francesco (24/11/2013) ma soprattutto gradisce riportare per esteso il n. 49.
Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Gesù Cristo. Ripeto qui per tutta la Chiesa ciò che molte volte ho detto ai sacerdoti e laici di Buenos Aires: preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze.
Non voglio una Chiesa preoccupata di essere il centro e che finisce rinchiusa in un groviglio di ossessioni e procedimenti. Se qualcosa deve santamente inquietarci e preoccupare la nostra coscienza è che tanti nostri fratelli vivono senza la forza, la luce e la consolazione dell’amicizia con Gesù Cristo, senza una comunità di fede che li accolga, senza un orizzonte di senso e di vita. Più della paura di sbagliare spero che ci muova la paura di rinchiuderci nelle strutture che ci danno una falsa protezione, nelle norme che ci trasformano in giudici implacabili, nelle abitudini in cui ci sentiamo tranquilli, mentre fuori c’è una moltitudine affamata e Gesù ci ripete senza sosta: “Voi stessi date loro da mangiare” (Mc 6,,37)
”.
Questo desiderio di uscita incontro a tutti gli uomini, papa Francesco lo sintetizza in quest’altro modo, con parole ancor più efficaci in riferimento diretto alla Chiesa italiana: “Mi piace una Chiesa italiana inquieta, sempre più vicina agli abbandonati, ai dimenticati, agli imperfetti”.
Mons. Vescovo dichiara esplicitamente il suo desiderio che questa visione di Chiesa, presentata con tanta passione dal Papa, diventi esperienza vissuta anche per la Diocesi di Savona-Noli.