Barnaba

Note spirituali 8.

In un mondo reso tenebroso e ostile da ogni genere di male e di sofferenza, avvertiamo il bisogno di uno squarcio di luce che illumini l’esistenza di ogni giorno; abbiamo bisogno di un percorso sereno e luminoso sul quale orientare e impegnare tutte le nostre forze.
Un antico documento patristico detto “Lettera di Barnaba” (scritto tra il 70 e il 132) indica in che cosa consiste la via della luce.
Si tratta di una lettera anonima che molti Padri della Chiesa considerano scritta dall’apostolo Barnaba, stretto collaboratore di San Paolo.
Ecco alcuni brevi passaggi.

Dalla «Lettera», detta di Barnaba

C’è una via che è quella della luce. (…) Le indicazioni per trovarla e seguire questa via sono le seguenti.
Amerai colui che ti ha creato e temerai colui che ti ha plasmato.
Glorificherai colui che ti ha redento dalla morte.
Sarai semplice di cuore, ma ricco nello spirito.
Non ti unirai a quelli che camminano nella via della morte.
Odierai qualunque cosa dispiaccia a Dio. Disprezzerai ogni ipocrisia.
(…) Non esalterai te stesso, ma sarai umile in tutte le cose. Non ti attribuirai gloria.
(…) Non tramerai contro il tuo prossimo.
Non ammetterai sentimenti di orgoglio nel tuo cuore.
Amerai il tuo prossimo più della tua vita. Non procurerai aborto e non ucciderai il bimbo dopo la sua nascita.