chiostro-4w

Restauro chiostro 19.

Un altro aspetto molto importante del restauro del chiostro è l’illuminazione artificiale, che avrà il compito di dare un contributo discreto e utile alla possibilità di gustare la struttura in versione notturna.
Non va trascurato il fatto che, oltre alla possibilità di future visite in notturna, il chiostro potrà ospitare, con il favore della stagione più opportuna, manifestazioni di tipo culturale nelle più varie forme.

Nella tarda serata di Lunedì scorso si è tenuta una ricognizione del chiostro per esaminare, con un funzionario della Sovrintendenza ed i tecnici specializzati, il tipo di illuminazione da realizzare.
Lasciando da parte le questioni decisamente tecniche, ci piace evidenziare che la logica che ispirerà la realizzazione della nuova illuminazione vuole che questa non sia eccessiva, ma moderata, nel rispetto di quelle che sono le caratteristiche proprie del luogo.
Una luce indiretta, calda, diffusa aiuterà a gustare il clima religioso del chiostro: un clima di raccoglimento e di attenzione ai pregi artistici che, sia sul piano architettonico che su quello pittorico, abbelliscono e arricchiscono il chiostro quattrocentesco.
Nelle prossime settimane si effettueranno ulteriori prove prima di dare il via libera all’installazione dei nuovi dispositivi di illuminazione (tutti rigorosamente a led).