S. Maria Maddalena

S. Maria Maddalena 1.

Dopo avere ampiamente parlato di Santa Caterina d’Alessandria, cogliamo l’occasione della sua raffigurazione nel “Miracolo di Soriano” (presso la chiesa di San Domenico, in via Mistrangelo) per avvicinare un’altra Santa, molto nota e molto cara alla devozione popolare (almeno fino qualche tempo fa!).
Si tratta di Santa Maria Maddalena (Maria di Magdala) che, nella suddetta tela, è raffigurata accanto alla Madonna, sul lato opposto rispetto a Santa Caterina.
Questa presenza pittorica ci permette di tornare all’origine di questo nostro percorso, cioè alla osservazione delle quattro statue di marmo collocate davanti alla Mensa della Cattedrale (comunemente detta “L’altare principale”).
Eravamo partiti da San Bernardino, siamo arrivati a Santa Caterina ed ora ci troviamo alla presenza di Santa Maria Maddalena, la cui statua si trova all’estrema sinistra di chi osserva, accanto a San Bernardino.
Maria Maddalena è rappresentata, sia nella scultura che nel dipinto, mentre tiene gelosamente tra le mani un vaso dotato di coperchio: un contenitore di pregio che, evidentemente, deve contenere qualcosa di prezioso.

La presenza di Maria di Magdala nella nostra Cattedrale non si esaurisce nella statua di marmo ma, con ancor maggiore ricchezza di significato, risulta raffigurata, con un bellissimo ed elegante intarsio ligneo, nello schienale della cattedra vescovile.
Originariamente questo dossale, di cui si fregia la cattedra vescovile, faceva parte del coro ligneo cinquecentesco.
In seguito agli adattamenti apportati al coro per il suo inserimento nell’abside dell’attuale Cattedrale, questo dossale fu estrapolato e successivamente utilizzato per costruire la sede vescovile.

C’è ancora un’altra realtà interessante relativa a Maria Maddalena.
Nel cuore storico di Savona, nel profondo del suo centro storico, esiste una piazzetta dedicata a Santa Maria Maddalena. Si tratta, appunto, di Piazza della Maddalena e sorge circa a metà di via Pia, l’antica via che assunse questo nome in ricordo del papa Pio VII, quando fu “ospite” suo malgrado nella nostra città, prigioniero di Napoleone.
Il nome di questa piccola piazza (un vero gioiello nel cuore di Savona) deriva dall’antica chiesa di S. Maria Maddalena, soppressa nel 1585 e inglobata nel palazzo Sacco Multedo (prestigioso edificio rinascimentale).
Dunque Maria Maddalena riveste un’importanza di non poco conto nel panorama della devozione popolare savonese e, molto probabilmente, ha un messaggio molto significativo da tramandare nel tempo. Quale?
Ne parliamo in un prossimo articolo.